Blog

Cambio DSG Soluzione allo stato Recovery

Cambio DSG Soluzione allo stato Recovery

Cambio DSG: il malfunzionamento di cui tratteremo in questo articolo si è presentato durante una manovra, quando il driver ha tentato di inserire la retromarcia senza successo poiché il cambio era entrato in Recovery.

Prima di iniziare facciamo un passo indietro. Il numero di veicoli equipaggiati con cambi automatici o robotizzati è cresciuto a dismisura negli ultimi anni, a conferma del fatto che il piacere alla guida si identifichi sempre di più con il comfort e non con il “sentire” il veicolo. Capire quale fosse il momento giusto di cambiare marcia dal suono che faceva il motore, forse sarà un’esperienza che i più giovani sentiranno raccontare ma non proveranno mai di persona. Per quanto il comfort di guida fornito da una trasmissione automatica o robotizzata sia innegabile, nei casi in cui si presenti un’anomalia al cambio, questo comfort viene meno soprattutto se il problema si manifesta in una situazione particolare. È quanto successo su una Audi A3 Sportback 2.0 TDI 16 valvole, con codice motore CRBC, dotata di cambio DSG a 6 rapporti.

Complessivo Del cambio Lato Differenziale

Complessivo Del Cambio Lato Differenziale
1 SCATOLA PORTAFILTRO
2 SCAMBIATORE DI CALORE
3 FLANGIA SEMIASSE SINISTRO IN USCITA DAL DIFFERENZIALE
4 CARTER POMPA OLIO
5 STAFFA DI SUPPORTO

Complessivo Cambio Lato Gruppo Elettroidraulico

Complessivo del cambio lato gruppo elettroidraulico
6 GRUPPO ELETTROIDRAULICO (MECCATRONICA)
7 CONNETTORE GRUPPO ELETTROIDRAULICO
8 FLANGIA SEMIASSE DESTRO IN USCITA DAL DIFFERENZIALE

Cambio DSG Recovery: Quando Si Verifica

Il malfunzionamento di cui tratteremo in questo articolo si è presentato durante una manovra, quando il driver ha tentato di inserire la retromarcia senza successo poiché il cambio era entrato in recovery.

Questa strategia è imposta dalla centralina di gestione del cambio qualora i vari parametri che essa monitora non fossero più idonee a soddisfare il corretto funzione del gruppo trasmissione.

Praticamente, i vari sensori dedicati al controllo del cambio inviano dei segnali in centralina, la quale riconosce che uno o alcuni di essi non sono corretti per quel determinato regime di lavoro.

Al fine di proteggere i componenti del cambio, l’unità elettronica entra in modalità “recovery”.

Recovery nel Cambio DSG: Codici Guasto

Non esiste una strategia di recovery unica, ma a seconda del tipo di guasto riscontrato, la centralina adotterà quella prevista per fronteggiare la specifica anomalia. Collegando uno strumento di diagnosi, sono stati riscontrati i seguenti codici guasto:

  • P2711 – Disinnesto marcia meccanico non previsto;
  • P179C – Valvola di pressione principale.

Circuito Idraulico e Meccatronica

La problematica sembra riguardare il circuito idraulico, perciò la prima operazione da eseguire è un controllo sulla meccatronica. Questa rappresenta il “cervello” del cambio ed integra una centralina elettronica, svariati sensori ed attuatori, tra cui le elettrovalvole di controllo della pressione dei gruppi frizione k1e k2.

  • La prima, K1, va ad attivare le marce dispari e la retro.
  • K2, la seconda, si occupa dell’attivazione delle marce pari.

Unità Elettroidraulica E Connettore Elettrico

Unità elettroidraulica e connettore elettrico

Siamo andati perciò a rimuovere la meccatronica dopo aver preventivamente scaricato l’olio del cambio e rimosso la connessione elettrica. Entrambe queste operazioni possono essere svolte senza l’utilizzo di particolari strumenti e, soprattutto, senza dover smontare il cambio dal veicolo.
Una volta rimossa l’intera meccatronica, con l’intento di verificare l’integrità delle singole elettrovalvole, abbiamo notato che la guarnizione posta a cavallo di quest’ultime era rotta.

Dettaglio Guarnizione Rotta

Dettaglio della guarnizione rotta

In effetti, la rottura di questa guarnizione ha provocato un considerevole abbassamento della pressione dell’olio al punto tale che la centralina ha dovuto adottare la strategia di recovery per proteggere l’intera trasmissione.

Soluzione allo stato di Recovery

Una volta sostituito il componente con uno nuovo è stato possibile ripristinare il corretto funzionamento del veicolo.

Vuoi dire la tua o approfondire il discorso?

Approfondimento realizzato da Riparando – Automotive News e Tutorial

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.