Internet nelle mani degli Autoriparatori Scandalo VW sulle emissioni “truccate” Officine “Qualificate”
Internet nelle mani degli Autoriparatori
Scandalo VW sulle emissioni “truccate”
Officine “Qualificate”
  • Clima giusto per ogni gusto
    Il condizionatore è un dispositivo capace solo di raffreddare, mentre il climatizzatore è in grado sia di raffreddare che riscaldare l’aria. Tweet
    Continua...
  • Iniezione Common rail – Parte seconda
    Principali passi da eseguire in caso di problemi al sistema di alimentazione del gasolio di un motore Jtd Common rail. Tweet
    Continua...

Gasolio Low Cost

Il titolo è volutamente ambiguo e c’è sicuramente il motivo. Sapete il vino, dicono, si fa anche con l’uva, mentre il gasolio low cost si può fare anche col petrolio.
Sono pochi quelli che hanno una idea del funzionamento di una raffineria, e non è questa la sede adatta per chiarirvi le idee, diciamo solo che per distillare gasolio ci sono molti modi.
Vediamone qualcuno.
Primo modo: si prende dell’ottimo petrolio del Mare del Nord o dell’Arabian Ligth, lo si manda in raffineria, si scalda, si distilla,crakizza, raffina, addittiva e lo si vende.
Secondo modo: si prende del petrolio russo lo si scalda, distilla, si crakizza, raffina, addittiva e lo si vende.
Terzo modo: si prendono dei tar, si scaldano si crakizzano, catalizzano, raffinano, addittivano  e lo si vende
Quarto modo: si prende dello slurry, si scalda, si crakizza, raffina, addittiva e lo si vende.
Tutti e quattro i modi producono gasoli che rispettano la normativa Uni En590, ma i risultati sul motore sono differenti e di brutto.
Prendiamo un gasolio btz, cioè con 10 ppm di zolfo , tipo il Totalerg excellium o l’Ip oro o quello che volete voi, costano mediamente un 5/7 % di più di un gasolio normale e assicurano in circa 5000 km la pulizia del sistema Egr/collettore aspirazione/collettore scarico. Bene, questo è vero, sperimentato di persona più volte, e alla fine il costo è identico al gasolio normale perchè pulendosi il circuito di alimentazione, e avendo questo tipo di gasolio qualche punto in più di indice di Cetano, il consumo scende di un 3/5 %, dato che l’auto riprende meglio e sfrutta di più il combustibile, e tra le altre cose se avete il Dpf o il Fap le rigenerazioni sono meno frequenti perchè brucia meglio e si abbassa ulteriormente il consumo, con inoltre minore possibilità di sostituzione prematura dell’olio lubrificante..
Gasolio normale, bè fa il suo lavoro e a lungo andare sporca la famigerata Egr e bisogna metterci mano con una pulita o peggio con una sostituzione.
Gasolio low cost, costa 10/12 cent di meno al litro, cioè si risparmia, in teoria un 50/60 cent ogni 100 km, calcolando un consumo di 5/6 lt/100 km, ma, e qui c’è un ma grande come una casa, le macchine che usano spesso il gasolio low cost devono quasi sempre pulire/sostituire la Egr prima, molto prima, dei 100.000 km, basta domandare a un meccanico. Quanto hanno risparmiato in 100.000 km? Arriva la serva con la sua calcolatrice ed esce fuori 50 cent*100.000km = 500.000 centesimi/100= 500 €, se va bene. Quanto costa smontare Egr/collettore scarico/collettore aspirazione pulire e rimontare? Volete scommettere che non ci bastano 200 Euro? E se malauguratamente occorre cambiare ( 8 volte su 10) l’Egr? Quanto costa una valvola Egr nuova? Lo scoprirete al momento del ritiro. Inoltre volete scommettere che facilissimamente che con tutto quello sporco in giro occorre smontare e pulire iniettori e pompa? E con quanto pensate di cavarvela? 50 Eurozzi? Roba da ottimisti inguaribili, diciamo le cose come stanno, preparatevi e siate saldi: Babbo Natale non esiste: e la Befana? Nemmeno.
Adesso un indovinello: indovinate un po’ i vari tipi di petrolio con cui sono fatti i vari tipi di gasolio? E non pensate di fare i furbi mettendo gasolio agricolo o peggio marino. A parte che è un reato di contrabbando, i rischi che correte sono enormi, a uno va bene e 9 scassano pompe, iniettori e motori, ne conosco svariati di intelligentoni che ancora piangono; per non tacere dei formidabili geni che ci ficcano dentro quello rosso da riscaldamento e hanno ciò che si meritano inchiodando tutto, non avendo il gasolio da riscaldamento, per legge, l’additivo antilacca. Le officine sono piene di auto diesel con problemi causati da gasoli in saldo. Dunque ragionate col cervello e vedete cosa vi conviene fare.
Augusto Bastoni (Autobas)

Per chi volesse approfondire il discorso
LINK al FORUM

LA “MISSION”

Autodiagnostic nasce nel 2007 ed oggi con le oltre 10.000 officine iscritte è il portale web di riferimento dove Autoriparatori e Meccatronici possono trovare informazioni, servizi ed interagire tra loro su ricerca guasti veicoli, strumenti diagnostici, attrezzatura e tutto ciò che riguarda il settore delle Autoriparazioni.

Social